Si è conclusa domenica 7 settembre l’ultima giornata di “E…state nei Parchi e nelle Aree Protette” (ediz. 2014), evento regionale ospitato per la prima volta anche dall’Oasi WWF Policoro – Herakleia che quest’anno vi ha partecipato in 3 diversi appuntamenti (27 luglio, 24 agosto e 7 settembre), tutti all'insegna della scoperta e della valorizzazione dell’area della Riserva Regionale Bosco Pantano di Policoro.

Dal  titolo "Alla Scoperta di Natura", lo staff dell’Oasi ha proposto ai numerosi visitatori accattivanti passeggiate all’interno della Riserva Regionale Orientata di Bosco Pantano, completate da laboratori che hanno coinvolto la curiosità dei moltissimi ospiti presenti con esperienze pratiche di botanica, biologia e geologia, ed escursioni lungo percorsi didattici o in struttura. La manifestazione, giunta alla sua terza edizione, è stata finanziata dal Programma Operativo FESR Basilicata 2007-2013 e realizzata nell'ambito del Programma Strategico per l'Educazione e la promozione della sostenibilità ambientale EPOS; inoltre, essa rientra nelle attività del decennio ONU di Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2005-2014 (DESS), e quest’anno ha visto il coinvolgimento delle Aree Protette, oltre che dei più famosi Parchi Regionali.

La giornata si è aperta alle ore 9.00 con la Presentazione dell’Oasi WWF da parte del Responsabile A. Colucci, ed è proseguita per tutta la giornata con escursioni alla scoperta delle due anime dell’oasi: C.E.A.S. (Centro di Educazione Ambientale) ed il C.R.A.S. (Centro Recupero Animali Selvatici Provinciale). Durante le varie visite ai nostri pazienti “animali”, gli ospiti hanno avuto la fortuna di poter ammirare dal vicino “Stella”, esemplare adulto di tartaruga marina (Caretta caretta) in cura dal 06 settembre presso la nostra struttura veterinaria. L’Oasi WWF Policoro – Herakleia è infatti coinvolta nel Progetto Tartarughe Marine, nato nel 2003 dalla collaborazione tra il WWF Italia, il Ministero dell’Ambiente e le Università di Bari, La Sapienza di Roma e UNICAL (Univ. della Calabria), e rappresenta l’unico Centro abilitato al recupero, alla stabulazione ed al rilascio di tartarughe marine nella parte settentrionale del Golfo di Taranto.

A conclusione delle tre giornate in calendario, alle 16:00 del 07 settembre, lo staff dell’Oasi ha accolto l’arrivo della manifestazione Basilicata Land OFF 4x4, un progetto regionale volto alla riscoperta dei luoghi lucani più impervi e poco accessibili da parte di persone con disabilità motorie accompagnate da piloti professionisti normodotati su comodi e superaccessoriati fuoristrada. I gruppi, accompagnati dai biologi Gianluca Cirelli e Claudio Arca, dal  medico veterinario Erika Ottone e dalla dott.ssa Francesca Catucci, hanno potuto così visitare il Centro Recupero Animali Selvatici ed i suoi meravigliosi ospiti. Inoltre sono stati informati su tutte le attività in seno all’Oasi tramite la proiezione di filmati ed il coinvolgimento diretto nel visitare la Mostra delle Tartarughe Marine del Mediterraneo. L’esperienza, conclusasi con un piccolo brindisi di fine progetto e di fine Basilicata Land Off,  si è chiusa a tarda sera dopo cordiali saluti e giudizi lusinghieri sull’operato del Centro da parte del gruppo Basilicata Land, con la promessa di ripetere l’esperienza in futuro e riprendendo il viaggio conclusivo alla volta di Potenza.