Il giorno 19 giugno la nostra Oasi WWF ha organizzato, in concomitanza con la giornata conclusiva della settimana dedicata alla salvaguadia delle Tartarughe Marine, tre eventi per sensibilizzare la comunità ed in particolar modo tutte le persone legate al mondo marino, al rispetto ed alla salvaguardia di quello che rappresenta un patrimonio unico quale le specie marine di Tartarughe a forte rischio di estinzione.

Il cabinato del Oasi è stato allestito per l'evneto ed è pronto per solcare il mar Ionio in difesa della Tartaruga Marina.

Uno degli esempi più importante è rappresentatao dalla Specie Caretta Caretta, che ha scelto il litorale Ionico come sito di nidificazione, dopo un processo di migrazione lungo i mari percorsi dalla Corrente del Golfo porta fino alle nostre spiaggie gli esemplari che molti hanni prima sono nati sullo stesso litorale, lo scopo del loro viaggio è trovare un angolo di spiaggia ben isolato, dalle minacce naturali e dalla edificazione selvaggia, dove poter lasciare la possibilità alla propria prole di ricominciare il viaggio di un esistenza non priva di pericoli.

Il primo contatto degli opiti del centro con alcuni esemplari di tartarughe.

In questo contensto ci siamo posti l'obbiettivo di divulgare un messaggio di solidarietà verso questa specie animale impegnadoci a salvaguardare il più possibile degli spazi incontaminati dove le tartarughe possano trovare condizioni ideali per depositare le proprie uova, di monitorare e proteggere i siti di nidificaizone individuati nei pressi degli stabilimenti balneari o troppo vicini alle insidiose attività umane e di curare e rendere dinuovo liberi tutti gli esemplari che loro molgrado sono stati vittima di attrezzature da pesca o di piccoli incidenti.

Alcuni momenti della distribuzione del materiale informativo presso gli stabilimenti balneari di Policoro