Anche quest'anno i Ricercatori dell'Oasi WWF di Policoro hanno contribuito alla formazione di giovani e futuri marinai.

I ragazzi, provenienti da tutto lo Stivale, hanno trascorso 7 giorni di campo estivo presso gli alloggi della Capitaneria di Taranto, vivendo un incredibille viaggio formativo alla scoperta del mare e delle norme che ne regolano lo sfruttamento, in una delle aree più antropizzate del Mediterraneo. Proprio gli operatori WWF sono stati protagonisti del Progetto Educativo, impegnandosi ad accogliere tutte le settimane per un'intera giornata i giovani meritevoli, in un percorso didattico che li ha visti attraversare i sentieri della Riserva Regionale Orientata di Bosco Pantano, Zona Costiera di rilevanza nazionale e non solo per la sua vicinanza al mare e per la presenza dell'ultimo lembo di Foresta mesofila Planiziale dell'Italia Meridionale.

 

Le nuove leve della Guardia Costiera di Taranto hanno affrontato delicate tematiche ambientali con un occhio critico al futuro, in una visione di completa Sostenibilità in tutte le sue sfumature (economica-sociale-ambientale). E'proprio in funzione del concetto di sostenibilità e di gestione di risorse per il futuro che si inserisce l'affiancamento dei Ragazzi della Capitaneria ai Ricercatori dell'Oasi durante le fasi di gestione del Centro di Recupero Animali Selvatici Provinciale (C.R.A.S.) struttura sempre più in crescita negli ultimi anni grazie soprattutto al lavoro svolto dalla Dott.ssa Ottone, giovane medico veterinario con le competenze di un veterano del campo.

Il Progetto si è concluso nella giornata di Sabato 13 Settembre tra saluti e ringraziamenti, con l'augurio di ripetere l'esperienza anche nella prossima stagione.