Domenica 12 Ottobre all’Oasi WWF di Taranto “La Vela” un giovane esemplare di Gufo comune (Asio otus) ha ritrovato la strada di casa; ancora una volta decisiva la collaborazione tra le due Oasi del WWF di Taranto e Policoro.

Ritrovato ancora pullo, è così infatti che vengono chiamati i giovani esemplari dei rapaci ancora ricoperti dal bianco piumino, Anacleto, questo il nome assegnatogli, è stato affidato per oltre due mesi alle attente cure della Dott.ssa Ottone e dello Staff del C.R.A.S.

Probabilmente caduto dal nido per i forti venti dei mesi passati, Anacleto si è ristabilito in fretta, incominciando ad effettuare i primi voli di prova proprio al Centro WWF, all’interno del quale è presente una voliera chiamata dagli esperti “Tunnel di Volo”, utilizzata proprio per il recupero o le prove di volo prima dei lanci in natura.

Domenica scorsa il lieto evento. Dopo essere stato prima inanellato, pratica utilizzata dai C.R.A.S. per marcare gli animali da liberare, in modo da riconoscerli e censirli, Anacleto è stato presentato ai numerosi partecipanti all'evento e infine "lanciato" verso la libertà.

A seguito di una splendida escursione attraverso i sentieri dell’Oasi WWF Palude la Vela tutti i partecipanti insieme ai collaboratori delle due Oasi WWF hanno visto il giovane Gufo riprendere la strada di casa.

inanellamento scientifico

Ancora una volta l’evento si è svolto proprio nel luogo di ritrovamento dell’animale, per rendere più semplice il suo riadattamento all’ambiente naturale e sensibilizzare sempre di più le comunità anche di altre provincie.