Il giorno 29 ottobre 2014 è avvenuta la liberazione di un esemplare di testuggine palustre europea (Emys orbicularis) all’ interno della Riserva Regionale del Bosco Pantano di Policoro.

La Emys orbicularis è una specie minacciata a causa del progressivo deturpamento del suo habitat naturale dovuto al prosciugamento delle zone umide, al disboscamento della vegetazione ripariale effettuata con mezzi meccanici, con probabile ferimento di esemplari adulti e distruzione dei nidi e dell’ inquinamento delle acque con l' immissione di sostanze tossiche quali insetticidi e diserbanti.

Inoltre l'abbandono di esemplari di Trachemys scripta (testuggine palustre del Sud America) da parte di gente incompetente.

L’ esemplare, recuperato alla foce del Fiume Agri intrappolata in una rete, venne immediatamente affidato alle cure del Centro Recupero Animali Selvatici Provinciale dell’ Oasi WWF Policoro-Herakleia.

La povera testuggine ha avuto la fortuna di incontrare alcuni escursionisti che notata in difficoltà sono intervenuti senza esitare, evitando certamente il peggio.

Fortunatamente il nostro piccolo amico non aveva alcun problema e dopo qualche giorno di osservazione da parte del personale specializzato del Centro Recupero, è tornato nel suo habitat naturale.

Il momento è stato condiviso con una scolaresca dell’ Ist. Comprensivo R. Carrieri di Taranto, in visita presso il Centro di Educazione Ambientale dell’ Oasi WWF Policoro-Herakleia del Bosco Pantano, che ha voluto battezzare l’ esemplare maschio di Emys orbicularis “George”.